Perché scegliere un sistema di raffrescamento ecologico

L’inquinamento è più che mai un problema attuale e le aziende sono sempre più sotto i riflettori, sia per quanto riguarda l’impatto che la produzione ha sull’ambiente, sia per le conseguenze generate dai consumi interni. Fattori che vanno di pari passo con un’altra questione importante: la qualità dell’aria all’interno dei luoghi di lavoro. Se da un lato, infatti, c’è la necessità di garantire vivibilità e condizioni di lavoro ottimali, dall’altro lato è quanto mai necessaria la ricerca di sistemi di climatizzazione in un’ottica ecologica.

 

Uno dei problemi che comporta l’uso dei climatizzatori è il fatto che presentano livelli di inquinamento importante, ancora di più da quando le temperature sono aumentate in maniera esponenziale e il loro uso si è rivelato sempre più importante e diffuso. Le conseguenze per l’ambiente sono causate da una maggiore emissione di sostanze nocive quali anidride carbonica, anidride solforosa e ossido di azoto, solo per citarne alcune. Le stesse che hanno portato al buco dell’ozono e ad eventi catastrofici che ormai sono sotto gli occhi di tutti.

 

I grandi cambiamenti passano dalle piccole azioni e agire, ad esempio, adottando climatizzatori ecologici si rivela quanto mai una scelta importante. Tra questi ci sono i raffrescatori, uno dei sistemi di climatizzazione naturale di maggiore interesse.

Come funziona il raffrescamento evaporativo

Flow Raffrescatori ha ideato degli apparecchi che per ottenere il raffreddamento dell’aria partono dal principio dell’evaporazione. Si tratta di sistemi di climatizzazione ad acqua il cui funzionamento avviene in questo modo:

 

  • L’aria calda all’interno dell’ambiente indoor viene aspirata  attraverso dei filtri intrisi di acqua fredda.
  • La temperatura viene abbassata.
  • L’aria è igienizzata tramite una valvola interna che innesca un processo di evaporazione.
  • L’aria è reimmessa nell’ambiente non solo fresca, ma anche più pulita.

 

La procedura di evaporazione permette di avere un risparmio importante in termini di elettricità ma non solo. Avete mai fatto caso a quanta acqua produce un normale condizionatore? Con il raffrescatore questo non si verifica, proprio perché tutto passa attraverso la nebulizzazione e la produzione del vapore. Con meno sforzi diretti, per ottenere la refrigerazione, e conseguenze indirette, legate all’uso, per l’ambiente.

Le tipologie disponibili

Gli apparecchi di climatizzazione ecologica di Flow Raffrescatori sono disponibili in due tipologie

 

 

  • Raffrescatori fissi. Sono installati in maniera stabile e sono adatti a grandi ambienti di lavoro, ad esempio capannoni o uffici che presentano ampie sale interne.

 

 

 

  • Raffrescatori mobili. Sistemi di climatizzazione flessibili e versatili, che si spostano facilmente grazie alla dotazione di ruote. Adatti a qualsiasi tipo di ambiente. I raffrescatori mobili hanno un aspetto simile ai classici ventilatori pur essendo molto diversi da loro. Questo sia dal punto di vista dei consumi, decisamente più bassi, ma anche della maneggevolezza, molto più pratica. 

 

 

I raffrescatori fissi e quelli mobili presentano, da un punto di vista delle prestazioni e delle conseguenze sull’ambiente, i medesimi benefici. Vediamoli in dettaglio.

Quali sono i vantaggi dei sistemi di climatizzazione ad acqua

I vantaggi che offre un raffrescatore sono in primo luogo di ordine pratico e influiscono in maniera positiva per chi decide di scegliere un sistema di climatizzazione naturale come è quello ad acqua. Andando più nel dettaglio i benefici che si possono ottenere sono:

 

 

  • Maggiore silenziosità e minor dispendio di energia.
  • Facilità di installazione. 
  • Semplicità di utilizzo. 
  • Temperature gradevoli.
  • Nessun impatto negativo per l’ambiente.
  • Le persone lavorano meglio e l’azienda ha una produttività maggiore.
  • Nel caso di presenza di merci, non sono soggette a processi di deterioramento.
  • Bassi costi di manutenzione.
  • Non ci sono sprechi. 
  • Minor impiego di energia per avere temperature più adeguate.
  • L’aria non è solo pulita, ma anche igienizzata.
  • I raffrescatori sono adatti a qualsiasi tipo di ambiente.

 

 

L’aria è regolabile, la si può gestire con facilità garantendo la migliore temperatura interna in pochi semplici tocchi. 

 

Coniugare ecologia e comfort è possibile? I raffrescatori dimostrano di sì. Dando valore a un ciclo virtuoso dove la salute dell’ambiente va parallelamente a quella delle persone. Garantendo un’attenzione all’ecologia senza rinunciare alla produttività dell’azienda ma, al contrario, ottimizzandola. Perché avere un’aria più pulita rappresenta un fattore di benessere immediato nella vita di tutti i giorni. Anche per il Pianeta.